Connettiti con noi

Coppa Italia

Chenna-Veglio, la L84 Women continua a sognare

Pubblicato

su

Camilla Chenna para, Erika Veglio segna: la L84 femminile vola in final four con le sue stelle ed un gruppo unito che fa della coesione la sua forza principale. E adesso sognare è lecito: “Faremo di tutto per alzare la coppa”

A fine gara, il presidente de La10 Livorno, Dario Ghiselli, lo ha detto chiaramente: “La differenza in questa partita l’hanno fatta il portiere avversario, decisivo in più di un’occasione, e la numero 11 (Erika Veglio, ndr) bravissima ad intercettare, costruire e finalizzare”. E anche se la vittoria della L84 Women è stata determinata dal gruppo nel suo complesso, è inevitabile che alcune individualità saltino all’occhio più di altre. E non a caso si tratta di un portiere e di una giocatrice in gol per quattro volte in questo match: “Giocare su questo campo – ha commentato Camilla Chenna – è stato veramente difficile. Eravamo poche, a causa di alcuni infortuni, e in un campo dalle dimensioni molto diverse dal nostro”. L’estremo difensore neroverde ha poi aggiunto: “Le final four? Erano un obiettivo da inizio anno. Ora vogliamo far vedere a tutta Italia come giochiamo”. L’ipotesi di giocare quest’ultimo atto di coppa a Torino non lascia indifferente Camilla Chenna: “Sarebbe un sogno. Ci sarebbero molti tifosi per noi e in particolare i Tigers, che non ci fanno mai mancare il loro sostegno. A prescindere da dove giocheremo, però, vi assicuro che ce la metteremo tutta per alzare quella coppa”.

Da chi ha salvato il risultato con le sue parate, a chi ha permesso alla L84 di vincere grazie (anche) al suo poker di reti. Erika Veglio è stata protagonista nel doppio confronto con le livornesi: “Oggi ci è mancato un tassello importante con l’assenza di Federica Mondino, che all’andata aveva fatto una grande prestazione, limitando la Mastalli. Al suo posto – ha fatto notare Erika Veglio – ha giocato Francesca Beidda che ha fatto un ottimo lavoro”. La numero 11 neroverde vuole condividere con tutte le compagne questo successo e non dimentica lo staff tecnico: “Abbiamo preparato ancora una volta molto bene la gara col mister. Abbiamo cercato di stringere il campo fin dalla loro area per limitare le loro imbucate”.

Veglio ha poi aggiunto: “C’è tanta soddisfazione, perché siamo riuscite a raggiungere questo primo traguardo e lo condividiamo con tutte le compagne che non hanno potuto essere della partita. In più è una soddisfazione doppia, perché il pensiero comune indicava in noi e La10 Livorno le favorite per la vittoria finale: non so se sia così, ma di certo le nostre avversarie sono un’ottima squadra ed io sono molto contenta di come abbiamo gestito la doppia sfida”.

Ultime parole della bomber neroverde nei confronti della dirigenza: “Questo è un primo step importante compiuto con la L84, la nostra nuova società, i nostri nuovi colori. Ne sono contenta ed orgogliosa e questo traguardo ci spinge a dare ancora di più per far sì che ci possa essere sempre più spazio per il futsal femminile in Piemonte e avere dalla società ancora più fiducia in quello che facciamo”.