Connettiti con noi

Serie A2

Il Città di Mestre viola Verona. Chiozzotto soddisfatto: “E possiamo crescere ancora”

Pubblicato

su

Il numero uno del club arancionero: “L’obiettivo rimane l’A2 Élite, pensando come abbiamo fatto sino a ora, non poniamoci limiti”

Copertina della settimana dedicata al Città di Mestre che impone lo stop casalingo all’Olimpia Verona, rallentandone la corsa alla promozione diretta, e guadagna tre punti fondamentali in ottica play-off e Serie A2 Élite. Che resta l’obiettivo dichiarato degli arancioneri come sostiene il numero uno Marco Chiozzotto.

UOMINI GIUSTI E CRESCITA. “Sono molto soddisfatto. Perché questa è la conferma che i giocatori che avevamo scelto a inizio stagione erano le persone giuste. Era solo una questione di far combaciare le caratteristiche dei giocatori e farli rendere al meglio adottando e vestendo il modulo di gioco sulle loro qualità individuali. Ovviamente c’è anche la componente costituita dalla crescita di rendimento di quei giocatori che sono stati inseriti solo in questa stagione. Come Molin, da alcune partite decisivo, o Ortolan che sta crescendo in maniera spettacolare. Ma anche lo stesso Rafik El Johari che si sta integrando nella rosa. Tutti giocatori di intensità e qualità.”

SENZA LIMITI. “Possiamo ancora crescere – prosegue il presidente, – intanto quando avremo recuperato la condizione di tutti. Anche quella di Del Gaudio, ancora alle prese con un risentimento al ginocchio. Ma soprattutto perché il gruppo si sta via via consolidando e ogni singolo giocatore adesso ha fiducia nel compagno, mentre prima ciascuno cercava di mettersi in proprio e vincere la partita da solo. Rimane l’obiettivo di raggiungere la Serie A2 Élite, sempre pensando come abbiamo fatto sino a ora: non poniamoci limiti. Certo è un campionato molto livellato e difficile. Ma se sei una squadra come la nostra che è quella che ha fatto più punti negli ultimi cinque turni di campionato, penso che, al netto di infortuni e squalifiche, sempre lì in agguato, possiamo anche sperare di migliorare la nostra posizione e giocarci i play off e tutte le nostre chances. Sono comunque molto contento anche di Alessandro De Martin, il quale è entrato subito in sintonia con i ragazzi, quello che non era riuscito a fare Kim Serandrei, un bravissimo allenatore, ma che non era riuscito a trasmettere quello che voleva al gruppo.”

Futsal News24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 16 del 28/04/2022 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.