Connettiti con noi

Nazionale Maschile

E’ una Nazionale Italiana formato Europeo: riscatto contro l’Iran

Pubblicato

su

Nel secondo test amichevole la Nazionale Italiana si riscatta alla grande contro la settima forza mondiale

Bellarte schiera a sorpresa Pietrangelo tra i pali; davanti a lui partono Murilo, Fortini, Merlim e De Oliveira. Prime fasi di studio per le due squadre che non affondano il colpo. La prima emozione arriva al 4’ con De Matos che dalla distanza lambisce la traversa. L’Italia sembra più dinamica e coraggiosa rispetto alla partita di ieri. Tayebi ci prova dopo un bel servizio di Hassan Zadeh, ma il suo mancino finisce a lato. L’ingresso in campo di Gui scuote gli azzurri. E’ proprio il pivot del Pescara a sbloccare il match al 5’ con un destro su schema d’angolo. Gli azzurri continuano ad essere pericolosi su palla inattiva. L’Iran sembra aver subito il colpo e difatti all’11’ arriva il 2-0 firmato, al termine di un prolungato batti e ribatti nell’aria asiatica, da un bellissimo colpo di tacco di Caponigro. Il doppio svantaggio scuote gli ospiti che si buttano a capofitto dalle parti di Pietrangelo che però fa buona guardia. Almeno fino al minuto 19, quando Abbasi si scatena e nel giro di sessanta secondi beffa per due volte la retroguardia azzurra. Si va a riposo sul 2-2.

Al rientro dagli spogliatoi Bellarte va all-in, schierando Berthod tra i pali e un quartetto senza difensori di ruolo. Tayebi per tre volte va vicino al tris, ma prima Merlim, poi lo stesso Berthod e infine il palo, salvano gli azzurri. L’Italia guadagna campo e al 5’ torna in vantaggio con una fantastica azione solitaria di Musumeci finalizzata da Nicolodi, è 3-2. Sulle ali dell’entusiasmo, tre minuti più tardi arriva anche il poker: Berthod imbecca con un perfetto lancio Stringari, che serve sui piedi di De Oliveira un pallone facile facile da accomodare in rete. Al 10’, su tiro libero, Merlim ha la palla per chiudere il match, ma spara alto. L’Iran attacca, l’Italia prova a colpire in contropiede e proprio su ripartenza il palo nega la gioia a Gui. A 4’ dalla fine gli asiatici ci provano con il portiere di movimento e arriva subito il 4-3 firmato da uno scatenato Abbasi. Ma non c’è più tempo, gli azzurri si difendono bene e chiudono con un bellissimo successo l’ultimo match prima di Euro2022.

 

ITALIA-IRAN 4-3
MARCATORI:
9’06” p.t. Gui (IT), 11’02” Caponigro (IT), 19’00” e 19’49” Abbasi (IR), 5’06” s.t. Nicolodi (IT), 8’14” De Oliveira (IT), 16’12” Abbasi (IR)

ITALIA: Pietrangelo, Murilo, Fortini, Merlim, De Oliveira, Nicolodi, Caponigro, Musumeci, De Matos, Gui, Arillo, Stringari, Podda, Berthod, Molitierno. Ct Massimiliano Bellarte

IRAN: S. Mohammadi, Hassanzadeh, Tayyebi, Karimi, Pour, Derakhshani, Jamedi, Ghabad, Abbasi, Khoda, Shajari, Shavardazi, Aghapour, B. Mohammadi. Ct Nazem Al-Sharia