Connettiti con noi

Dal Mondo

Bonus collaboratori sportivi, le novità sui nuovi pagamenti e sulle incongruenze Inps

Pubblicato

su

Sport e Salute ha annunciato le novità sulle incongruenze Inps e nuovi pagamenti del bonus collaboratori sportivi

Sport e Salute batte un colpo. Anzi due. L’ente predisposto all’erogazione ha annunciato novità sia sulle incongruenze Inps che sui pagamenti del bonus collaboratori sportivi. Nel dettaglio con riferimento alle ‘Incongruenze Inps’, ha deliberato il riavvio del procedimento per tutti i 5.415 collaboratori i quali, avendo utilizzato il link per accedere in piattaforma e sostituire la precedente dichiarazione, hanno depositato documentazione idonea. Per i restanti 593, la Società, con lo scopo di non lasciare indietro nessuno, attiverà un soccorso istruttorio; pertanto, si prega di controllare la posta elettronica”. 

Inoltre Sport e Salute comunica il pagamento in favore dei collaboratori sportivi per i quali non era pervenuta alcuna Certificazione Unica, sia approvando il versamento a saldo per colori i quali, dal secondo invio di dati da parte dell’Agenzia stessa, era risultato un importo superiore a quello precedentemente registrato.

Il dettaglio del comunicato di Sport e Salute:

Sport e Salute S.p.A. ha disposto nella serata di ieri i mandati di pagamento delle indennità in favore di 14.279 collaboratori sportivi, per un ammontare complessivo di 25.200.000 euro. All’esito degli approfondimenti e delle attività’ istruttorie svolte dagli Uffici della Società, il Consiglio di amministrazione, nella seduta di venerdì scorso, aveva deliberato il superamento delle incongruenze registrate all’esito dell’invio dei dati da parte dell’Agenzia delle entrate, sia consentendo il pagamento in favore dei collaboratori sportivi per i quali non era pervenuta alcuna Certificazione Unica, sia approvando il versamento a saldo per colori i quali, dal secondo invio di dati da parte dell’Agenzia stessa, era risultato un importo superiore a quello precedentemente registrato. Inoltre, il Cda, con riferimento alle ‘Incongruenze Inps’, ha deliberato il riavvio del procedimento per tutti i 5.415 collaboratori i quali, avendo utilizzato il link per accedere in piattaforma e sostituire la precedente dichiarazione, hanno depositato documentazione idonea.

Per i restanti 593, la Società, con lo scopo di non lasciare indietro nessuno, attiverà un soccorso istruttorio; pertanto, si prega di controllare la posta elettronica. Con queste decisioni il Cda ha fra l’altro dato seguito alle indicazioni della Sottosegretaria allo Sport Vezzali. Si rammenta che l’ordine di pagamento effettuato ieri sera ha riguardato anche i collaboratori che, non avendolo fatto prima, hanno confermato – nella ulteriore finestra messa a disposizione da Sport e Salute S.p.a. fino al 28 luglio per accedere in piattaforma – il possesso dei requisiti previsti dalla legge per ricevere le indennità di gennaio, febbraio e marzo 2021 (1.290 collaboratori sportivi) e aprile e maggio 2021 (4.897) collaboratori sportivi.

//End Start EvolveDynamicPositioning