Connettiti con noi

News

Marchio: “Giochiamo sempre per vincere. Lo faremo anche domani col Pordenone”

Pubblicato

su

Vigilia di Coppa per la Pirossigeno Cosenza. Il capitano: “Proveremo in tutti i modi ad arrivare più lontano possibile in questa prestigiosa competizione”

Vigilia del match di Coppa Italia per la Pirossigeno Cosenza, che domani pomeriggio riceverà al Palasport Europa la visita del Pordenone. A parlarne è il capitano della compagine allenata da mister Leo Tuoto: Paride Marchio, una vera e propria bandiera dei lupi.

Qual è l’obiettivo della Pirossigeno Cosenza nella Coppa Italia che prenderà il via domani? Nel mirino c’è la final four?
Questa squadra sta dimostrando di saper combattere. Getta sempre il cuore oltre l’ostacolo. L’obiettivo è vincere. Così abbiamo affrontato tutte le partite e così continueremo a fare. Proveremo in tutti i modi ad arrivare più lontano possibile in questa prestigiosa competizione. Ci teniamo molto a ben figurare”.

Brucia ancora il pareggio acciuffato dalla Futura nel match di venerdì a soli tre secondi dalla fine?
Sicuramente sì. Soprattutto perché avremmo meritato di portare a casa l’intera posta in palio. Abbiamo dominato in lungo e in largo. Dobbiamo però trarre insegnamento da questi piccoli errori. Le partite si concludono solo con la sirena finale e noi siamo obbligati a mantenere alta la concentrazione fino all’ultimo secondo”.

Come sta fisicamente la squadra?
Stiamo molto bene e il merito è di tutto lo staff tecnico che fa quotidianamente un gran lavoro. Basta osservare le nostre partite e il ritmo che riusciamo a imporre al match fino al termine. Le motivazioni poi sono tante e ci permettono di superare anche la stanchezza”.

Avete studiato il Pordenone? Conoscete pregi e difetti del prossimo avversario?
Va dato atto al mister dell’enorme mole di lavoro che svolge. In questo è davvero molto scrupoloso. Arriviamo preparatissimi a tutte le partite, conoscendo già tutte le mosse degli avversari. Il Pordenone è un’ottima squadra, per certi versi ci somiglia perché come noi porta un grande pressing e riesce a stare sempre in partita. Portiamo rispetto ma non abbiamo timore. E’ uno stimolo ulteriore a fare tutto nel migliore dei modi. Speriamo di cogliere una vittoria e proseguire nel nostro cammino in coppa”.

Il tuo bilancio personale arrivati a metà stagione
Vivo con grande trasporto il mio ruolo da capitano. Venivo da un anno di semi inattività e sono molto contento di come stanno andando le cose. Una cosa da migliorare? La resa sotto porta. E’ il mio cruccio al momento. Spero di concretizzare meglio le occasioni che mi capitano, non tanto per la classifica cannonieri quanto per aiutare la squadra a raggiungere risultati”.

Futsal News24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 16 del 28/04/2022 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.