Connettiti con noi

Femminile

A2 femminile, la Polisportiva 1980 tuona: “Campionato falsato”

Pubblicato

su

In un lungo post sulla propria pagina facebook, la società forlivese si scaglia contro il Bagnolo per la vittoria a tavolino all’andata

26 gennaio, ultima giornata del girone d’andata; la Polisportiva 1980 si reca a Bagnolo ed ottiene tre punti sul campo. La società reggiana però presenta ricorso per un errore nella distinta avversaria e vede ribaltare il risultato dal Giudice Sportivo in un 6-0 a tavolino. Tre punti che, a fine stagione, si riveleranno decisivi per la salvezza diretta.

“L’ultima partita con la salvezza già in tasca affrontavamo fra le mura amiche il Bagnolo calcio a 5 squadra che all’andata capitanata da D’Alsazia and Co. aveva scritto una delle pagine più brutte della nostra breve storia in A2 decretando una sconfitta a tavolino per le nostre ragazze vincenti sul campo a causa di un banale errore di distinta dove noi abbiamo cancellato a penna una ragazza che aveva una visita per un infortunio senza far caso che era la settima formata“, lo stralcio del lungo post che si legge sulla pagina facebook della Polisportiva 1980.

Il post prosegue con un’accusa precisa: “Purtroppo l’accaduto ha falsato il risultato del nostro girone perché chi non aveva ottenuto sul campo la salvezza si ritrova ancora in A2 mentre chi meritatamente aveva guadagnato la permanenza si ritrova a lottare ancora in un playout sanguinolento. Abbiamo provato nell’ultima giornata a ristabilire i valori del campo senza però riuscire nel nostro intento”, il riferimento è ovviamente dovuto al fatto che il Bagnolo nell’ultimo turno è andato a vincere proprio in casa della Polisportiva 1980 ottenendo così la salvezza diretta a discapito del Cus Cagliari fermato sul pareggio nel derby sardo con l’Arzachena.