Connettiti con noi

Maschile

A2 playoff: multa e diffida del campo per la Fortitudo Pomezia

Pubblicato

su

Multata la società (insieme al Genzano) per gli scontri tra tifosi che hanno costretto alla temporanea sospensione della partita

La Fortitudo Pomezia si prepara al prossimo turno di playoff in Serie A2 ma intanto il Giudice Sportivo ha inflitto alla società laziale una pesante multa, 800,00 € più la diffida del campo a seguito di quanto successo nella sfida vinta contro il Genzano.

Sul CU 1408 della Divisione Calcio a 5 si legge: “Perché propri sostenitori nel corso del primo tempo, al minuto 12esimo, venivano a diverbio sugli spalti con sostenitori della squadra avversaria dando origine a una violenta rissa caratterizzata da vicendevoli urla, schiaffi al volto, calci e spintoni, alla quale prendevano parte attiva anche tesserati riconducibili ad entrambe le società non identificati. A seguito di detto evento la gara rimaneva sospesa per circa 15 minuti. Per avere i medesimi sostenitori in una singola circostanza nel corso del
primo tempo, al minuto 18esimo, intonato un coro di discriminazione razziale all’indirizzo di un calciatore di colore della squadra avversaria. Perché un proprio sostenitore per tutta la durata dei tempi supplementari rivolgeva all’arbitro n.2 frasi gravemente offensive e minacciose”.

Multato anche il Genzano con 700,00 € per analogo motivo, squalificato il dirigente Elisei fino al 6/6 mentre per la Fortitudo si registra anche la squalifica del dirigente Di Franco fino al 31/5 e tre giornate per Ardite reo di aver rivolto frasi offensive, ingiuriose e minacciose dopo essere stato espulso per somma di ammonizioni.