Connettiti con noi

Coppa Italia

Coppa: Gerbino-Negro, parlano gli allenatori

Pubblicato

su

Al termine della sfida tra Polisportiva Druento e Academy Rosta, chiusa sul 4-4, arrivano le dichiarazioni dei due tecnici

E’ un pari che non fa felice nessuno quello tra Polisportiva Druento e Academy Rosta. Le dichiarazioni degli allenatori lasciano spazio a pochi dubbi in merito.

William Negro (Academy Rosta C5): “E’ un peccato, anche perché siamo rimaneggiati e io, che non sono al meglio, mi sono dovuto gestire senza poter dare il contributo che avrei voluto. Questo perché ci è stato imposto un recupero nel ‘ponte’ del 3 giugno, quando giocheremo con Santhià privi di alcuni giocatori che avevano già prenotato delle vacanze. Detto ciò, contro Druento siamo riusciti ad andare in vantaggio e a portarci a due lunghezze su di loro nel risultato, ma abbiamo poi preso dei gol, per me, evitabili: mi spiace perché lavoriamo da tutta la stagione su questa difesa e non possiamo permetterci questi errori, anche se la stanchezza e la mancanza di particolari alternative ha inciso. In ogni caso questo pari ci tiene in vita e adesso giocheremo queste due partite che ci restano cercando di fare di tutto per vincere”.

Alessandro Gerbino (Polisportiva Druento): “Abbiamo pagato una serie di ingenuità e una mezza svista arbitrale nel primo tempo. La squadra però ha saputo reagire alle difficoltà: dopo le nove reti subite in campionato, ci tenevamo a far bene in questa partita e credo che al di là del risultato ci siamo riusciti. Nel secondo tempo abbiamo assediato i nostri avversari, ma per come si era messa, avrei firmato per un pareggio a 15 minuti dalla fine. E invece siamo qui a recriminare per un gol preso a 15 secondi dal termine, per un errore che sarebbe potuto capitare a chiunque. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla e, anzi, faccio loro i complimenti. Ora però dobbiamo pensare all’ultima sfida del girone, in programma per martedì prossimo”.