Connettiti con noi

Divisione C5

Divisione C5: il direttivo di ieri e le novità introdotte

Pubblicato

su

Si è svolto ieri pomeriggio il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, che ha sancito ufficialmente alcune novità in vista della prossima stagione

Ieri pomeriggio ha avuto luogo il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5 alla presenza di tutti gli uomini di punta della governance. Il presidente Bergamini ha aperto le danze, parlando ai presenti: “Ci siamo concentrati sul sistema delle licenze, che ci consentirà di regolamentare il sistema per portare il movimento verso un livello di professionalità e organizzazione che è quello richiesto. Ho avuto recenti riscontri di gratificazione relativamente allo stato di movimento percepito e riconosciuto in crescita e credibile da parte di istituzioni sportive di primissimo livello”. Bergamini ha anche parlato della partnership instaurata con Sky: “La settimana scorsa si è svolto un incontro con l’emittente, che ha dimostrato soddisfazione relativamente al nostro impegno, rinnovando la volontà di proseguire insieme anche per il futuro”.

  • Sistema delle licenze: aggiornamento alla prossima seduta per la definizione dei parametri necessari.
  • Rimodulazione delle retrocessioni in seguito ad alcune rinunce: richiesta rigettata dalla LND.
  • Ospitalità della Nazionale Ucraina in Italia: è stata deliberata con favore la richiesta dell’Uefa che chiedeva di ospitare la Nazionale Ucraina in Italia in vista delle Final Four dell’Europeo di futsal femminile in Portogallo.
  • Nuove date playoff Serie A Maschile e Femminile: quarti di finale 28 maggio-2 giugno, semifinali 6-11-eventuale 13 giugno, finale 18-23-eventuale 25 giugno. Per i playoff di Serie A femminile l’unica variazione è la finale di gara-1 che sarà anticipata dal 4 giugno. Variazioni valutate assieme a Sky Sport, che trasmetterà in diretta semifinali e finali maschili e le gare di finale femminile.
  • Futsal Finals: si disputeranno all’Emilia Romagna Arena di Salsomaggiore Terme.
  • Stop all’obbligo degli “Under”: per le società di Serie A2 maschile e Serie B, a partire dalla stagione sportiva 2022/2023, non sarà previsto l’inserimento obbligatorio nella distinta di gara dei calciatori in quota “Under”.